Ba.belle Bruno Rainaldi / 2009

Uno specchio che non è “solo” specchio. Uno specchio che è anche contenitore, uno specchio “diviso” in vari frammenti, disallineati, disaggregati, sovrapposti, come in una babele, potenzialmente infinito a suo modo armonioso. Ba.belle il sistema di contenitori a specchio disegnato da Bruno Rainaldi, è composto da 3 elementi in rete microforata cromata, tutti con la stessa larghezza ma variabili in altezza e profondità, forme geometriche armoniose, un quadrato, due rettangoli, ideate per essere unite in composizioni dallo schema assolutamente libero. I due moduli più grandi sono apribili con anta a specchio, il cui interno sempre in acciaio inox è corredato da un ripiano in cristallo trasparente, per contenere ciò che l’ordine impone essere nascosto ma non per questo deve essere reso irraggiungibile dalla nostra vanità.

"Segmenti di specchio sovrapposti e disallineati che rompono gi schemi dell’ortogonalità. Una “costruzione” apparentemente casuale che esprime un nuovo concetto di rigore."

Bruno Rainaldi