Mammamia Marcello Ziliani / 2013 - 2016

Una, dieci, cento, mille Mammamia! Il nome risuona come un’esclamazione di sorpresa davanti a tanta versatilità. Infatti Mammamia, la collezione di sedute disegnata da Marcello Ziliani, comprende sedute singole o impilabili, adatte per uso interno o esterno, con braccioli o senza e nella versione da ufficio, a quattro razze o a cinque con ruote.

Connotata da un design giovane e informale dalle linee morbide e sinuose, Mammamia ha una seduta dal profilo ergonomico e accogliente e una struttura leggera, tratti che conferiscono alla sedia un aspetto equilibrato, gradevole e accattivante.

Le possibilità di personalizzazione di questa seduta con scocca in pressofusione di alluminio e struttura in metallo zincato sono quasi illimitate. Lucida o opaca, colorata o preziosa, spregiudicata o volutamente grezza; puo’ essere interamente verniciata con uno dei 213 colori della cartella RAL Classic, ricoperta a mano da una foglia oro, argento, rame o nera, nella versione effetto specchio lucidata a mano o vestita da una speciale finitura che riprende materiali quali il cemento, il bronzo o la ghisa. A tutto ciò si sommi la possibilità di accostare alla seduta realizzata in una di queste varianti una struttura dalla preziosa finitura dorata, cromata o di nickel nero. Potenzialmente infinite varianti per una sedia che non smette mai di stupire.

Grazie alle sue quasi infinite versioni Mammamia è la sedia perfetta per qualsiasi tipo di ambiente sia esso spazio residenziale o contract, la certificazione CATAS ne garantisce inoltre durabilita' e sicurezza.

Mammafiniture 1

" Progettare Mammamia è stato prima di tutto rendere omaggio. Nel disegnare una sedia il riferimento ai maestri è ovviamente inevitabile, e mi sembrava doveroso celebrare la Eames plastic side chair con un progetto che ne riprendesse l’eleganza e le proporzioni introducendo però un consistente elemento di innovazione dato dalla scelta dei materiali.
L’uso della pressofusione d'alluminio ci ha permesso di ridurre gli spessori della scocca a sezioni “estreme” di soli 4 mm e allo stesso tempo di ottenere una rigidità e solidità tali da riuscire a utilizzare lunghe, sottili e rastremate gambe in acciaio che accentuano la leggerezza d’assieme. La sedia è così linea, tratto sottile e quasi bidimensionale, ma al contempo solidissima ed estremamente confortevole."

Marcello Ziliani