Mammamia Marcello Ziliani / 2013 - 2016

Una, dieci, cento, mille Mammamia! Il nome risuona come un’esclamazione di sorpresa davanti a tanta versatilità. Mammamia, la collezione di sedute disegnata da Marcello Ziliani, comprende infatti sedie impilabili e non, con braccioli o senza, rigide o imbottite.

Mammamia ha un profilo ergonomico e accogliente, e una struttura leggera, il design è giovane e informale, le linee morbide e sinuose: un mix  perfetto per donarle un aspetto equilibrato, gradevole e accattivante.

Le possibilità di personalizzazione di questa sedia con scocca in pressofusione di alluminio e struttura in acciaio sono, poi, quasi illimitate.

Lucida o opaca, preziosa o dal sapore industrial, può essere ricoperta da foglie leggere  in oro, argento, rame , lucidata a mano nella versione a specchio o vestita con finiture effetto bronzo o cemento dal sapore materico. La seduta può infine essere imbottita e rivestita con diverse tipologie di tessuto o pelle, per un’eleganza che non teme confronti.

Le varianti sono potenzialmente infine per una sedia che non smette mai di stupire!

Grazie alle sue molteplici espressioni, ben si presta ad essere inserita in qualsiasi tipo di ambiente coperto, indoor o outdoor; contemporaneo o minimalista, classico o raffinato, Mammamia è sempre la scelta perfetta.

Certificata UNI-EN 16139:2013 in materia di resistenza, durabilità e sicurezza per sedute destinate alla collettività, è adatta agli spazi sia residenziali che contract.

Nuova finitura 3
Nuova finitura 2

" Progettare Mammamia è stato prima di tutto rendere omaggio. Nel disegnare una sedia il riferimento ai maestri è ovviamente inevitabile, e mi sembrava doveroso celebrare la Eames plastic side chair con un progetto che ne riprendesse l’eleganza e le proporzioni introducendo però un consistente elemento di innovazione dato dalla scelta dei materiali.
L’uso della pressofusione d'alluminio ci ha permesso di ridurre gli spessori della scocca a sezioni “estreme” di soli 4 mm e allo stesso tempo di ottenere una rigidità e solidità tali da riuscire a utilizzare lunghe, sottili e rastremate gambe in acciaio che accentuano la leggerezza d’assieme. La sedia è così linea, tratto sottile e quasi bidimensionale, ma al contempo solidissima ed estremamente confortevole."

Marcello Ziliani